Investimenti delle IMPRESE per l’efficientamento energetico e la promozione dell’utilizzo delle energie rinnovabili

POR FESR 2021-2027 Priorità II Transizione ecologica e resilienza.

Non perdere altri aggiornamenti: registrati alla piattaforma e alla newsletter su

https://culturaesviluppo.it/grandibandi/

per rimanere informato sulle numerose opportunità offerte dai bandi regionali, nazionali ed europei.

Obiettivi e contesto di riferimento
Sono state approvate, con DGR 22 dicembre 2022, n. 23-6316, nell’ambito del PR FESR 2021-2027, Priorità II – Transizione ecologica e resilienza, le schede di misura afferenti alle seguenti azioni:

  1. Azione II.2i.2 “Efficientamento energetico nelle imprese” – Misura “Investimenti di efficientamento energetico e di riduzione dei consumi di energia primaria e delle connesse emissioni climalteranti di impianti produttivi ed edifici delle imprese”;
  2. Azione II.2ii.2 “Promozione dell’utilizzo delle energie rinnovabili nelle imprese” – Misura “Investimenti per la promozione dell’utilizzo delle energie rinnovabili nelle imprese”.

Interventi ammissibili al finanziamento
La Misura “Investimenti di efficientamento energetico e di riduzione dei consumi di energia primaria e delle connesse emissioni climalteranti di impianti produttivi ed edifici delle imprese” prevede 5 linee di intervento:

  • impianti di cogenerazione ad alto rendimento;
  • interventi di razionalizzazione dei cicli produttivi e utilizzo efficiente dell’energia;
  • interventi di efficientamento energetico di edifici delle imprese;
  • installazione di sistemi di building automation connessi agli interventi di efficientamento;
  • sviluppo di processi innovativi volti al risparmio energetico, compresa l’eventuale
  • ingegnerizzazione di nuove linee di produzione efficienti.

La Misura “Investimenti per la promozione dell’utilizzo delle energie rinnovabili nelle imprese” prevede 5 linee di intervento:

  • impianti di cogenerazione ad alto rendimento;
  • installazione di impianti a fonti rinnovabili per la produzione di energia elettrica attraverso lo sfruttamento dell’energia idraulica e solare-fotovoltaica;
  • installazione di impianti a fonti rinnovabili per la produzione di energia termica attraverso lo sfruttamento dell’energia dell’ambiente, geotermica, solare termica o da biomassa;
  • produzione di idrogeno verde da energia elettrica rinnovabile;
  • sistemi di accumulo/stoccaggio dell’energia prodotta di media e piccola taglia.

Il sostegno sarà fornito sotto forma di strumento finanziario combinato. L’agevolazione potrà coprire fino al 100% dei costi ammissibili dell’investimento.

Per le Micro e Piccole Imprese:
o Finanziamento a tasso agevolato pari almeno al 70% dei costi ammissibili;
o Contributo a fondo perduto massimo del 30% dei costi ammissibili.

Per le Medie Imprese:
o Finanziamento a tasso agevolato pari almeno all’80% dei costi ammissibili;
o Contributo a fondo perduto massimo del 20% dei costi ammissibili.

Per le Grandi Imprese:
o Finanziamento a tasso agevolato pari almeno al 90% dei costi ammissibili;
o Contributo a fondo perduto massimo del 10% dei costi ammissibili.

Beneficiari
I soggetti beneficiari sono le PMI e le Grandi Imprese. In relazione alla dimensione dell’impresa, il bando stabilirà differenti requisiti minimi di ammissibilità e/o target energetici ambientali da conseguire.

Risorse e scadenza
La dotazione finanziaria prevista per l’efficientamento energetico è di € 68.000.000.
Per l’installazione di impianti di produzione di energia rinnovabile è di € 23.800.000.

Bando in fase di attivazione.

Link
https://bandi.regione.piemonte.it/pre-informazione-fondi-ue/investimenti-imprese-lefficientamento-energetico-riduzione-dei-consumi-energia-primaria-connesse

Per info
LAMORO Agenzia di sviluppo di Asti

Tel. 0141 532516
E-mail: info@lamoro.it